Incentivi sui veicoli elettrici Exelentia

CONTRIBUTI FINO A 3.000 EURO PER LA CATEGORIA L

I veicoli commerciali che accedono all’Ecobonus

I veicoli elettrici della Linea Professional Exelentia hanno accesso agli incentivi statali per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni. In particolare, tra i veicoli commerciali destinati alle attività lavorative di privati, aziende e municipalizzate, i veicoli elettrici Goupil G2 e Goupil G4 godono di un contributo statale del 30% del prezzo d’acquisto, fino a un massimo di € 3.000. Per accedere all’Ecobonus, basta rottamare un veicolo di pari categoria (categoria L) omologato nelle classi Euro 0, 1, 2 o 3.
Accedono all’incentivo i modelli di G2 e G4 presenti in gamma. Quindi Goupil G2 Furgone e Cassone Fisso, Goupil G4 Autotelaio, Aspirafoglie, Furgone Isotermico, Furgone Plus (a tetto alto), Cassone Fisso, Furgone, Cassone Ribaltabile, Misto Box, Furgone Frigo, Misto Idro, Vasca RSU.
Godono della stessa agevolazione anche i veicoli elettrici Melex, come il modello Melex 463, mezzo sostenibile e confortevole, dedicato al trasporto passeggeri. Stesso Ecobonus, stessa procedura anche per i veicoli elettrici della Linea Urban Exelentia. Fra questi, accedono al contributo le city car Aixam ( vedi promozione ).

 

Cos’è l’Ecobonus?

L’Ecobonus è la misura promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico che offre contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni. Si tratta di uno stanziamento con finalità ambientale, che si integra alla normativa europea sulla qualità dell’aria e dell’ambiente. Exelentia, promotrice di una mobilità sostenibile, propone veicoli elettrici che hanno accesso all’incentivo.

 

Come si accede

I Goupil G2 e G4, come i veicoli elettrici Melex e le minicar Aixam, sono veicoli elettrici di categoria L7. Tutti possono fruire del contributo, sia aziende che privati. Per accedere all’incentivo per l’acquisto di questi veicoli, l’utente può rottamare un veicolo di categoria L di cui è proprietario o intestatario da almeno 12 mesi. Il veicolo destinato alla rottamazione deve essere omologato alle classi Euro 0, 1, 2 o 3 e ritargato (ai sensi del Decreto del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti 2 febbraio 2011 n.76, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale il 2 aprile 2011).

 

Quali veicoli rottamare

Le varie categorie di veicoli L sono utili ai fini della rottamazione per l’accesso al contributo. La categoria L riguarda ciclomotori e motoveicoli a due, tre e quattro ruote e comprende veicoli L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e. È quindi possibile rottamare anche un ciclomotore o un motoveicolo per fruire dello sconto sull’acquisto di un Goupil G2 o G4, di un Melex o di una Aixam.

 

A chi si rivolge

L’Ecobonus può essere fruito per l’acquisto, anche in formula di locazione finanziaria, di veicoli Exelentia omologati nella categoria L. Questi veicoli, full electric e a zero emissioni, devono essere immatricolati in Italia nell’anno 2019 e 2020 (Proroga dei termini di prenotazione dei contributi per l’anno 2020 ex DL 30 dicembre 2019 n. 161 – Decreto Milleproroghe).

Come funziona per l’utente finale

Il contributo è corrisposto dal venditore all’acquirente mediante compensazione con il prezzo di acquisto. Exelentia si occupa del disbrigo di tutte le pratiche necessarie all’ottenimento dell’Ecobonus, sollevando l’utente da qualsiasi incombenza.